COSA GUARDARE

Rivivi la tua infanzia con i classici Disney

Con Disney+ puoi accedere a un’infinità di classici via streaming

Disney+

Intrattenimento senza confini

VEDI

Ricordi i meravigliosi anni della tua infanzia, quando durante le vacanze natalizie amavi avvolgerti in una coperta imbottita per guardare i capolavori Disney del momento? Dopo avere consumato schiere di VHS, collezionato DVD o scaricato fantastiche storie in formato digitale, ora puoi avere accesso a tutti i tuoi film preferiti grazie al servizio Disney+.

Molti di questi classici sono offerti in streaming per la prima volta in assoluto. Ecco una selezione dei primi titoli già disponibili.

Biancaneve e i sette nani (1937)

Secondo i racconti, Walt Disney aveva solo 15 anni quando cominciò ad accarezzare il sogno di portare la celebre fiaba dei fratelli Grimm sul grande schermo. Una ventina di anni dopo, Biancaneve divenne il suo primo lungometraggio animato, sprigionando un tripudio di musiche, personaggi e colori capaci di incantare, nel 1937 come oggi.

Curiosità: nel 1939 il film fu premiato con un particolarissimo premio Oscar composto da otto statuette, di cui una di dimensioni normali e sette in miniatura.

Fantasia (1940)

Con il suo eccezionale mix tra musica classica e animazione d’avanguardia, Fantasia è un’opera unica nel catalogo Disney. Il pezzo forte del film è rappresentato dalle spettacolari scene de L’apprendista stregone, ma anche le sequenze dedicate a Lo schiaccianoci, Ave Maria e La sagra della primavera continuano a incantare dopo la bellezza di 80 anni.

Curiosità: nel 1940, quando uscì Fantasia, nessun teatro statunitense aveva ancora portato in scena la versione completa del balletto Lo schiaccianoci.

Bambi (1942)

Con Bambi lo studio fondato da Walt Disney sperimentò nuove strade narrative: le atmosfere proponevano toni più seri e, diversamente da quanto proposto nei precedenti Dumbo e Pinocchio, tutti i suoi personaggi appartenevano al mondo animale. Per questo motivo, i disegnatori passarono moltissimo tempo a studiare attentamente i comportamenti e i movimenti di molti animali. Ancora oggi, Bambi si conferma uno dei titoli più teneri dell’intero universo Disney.

Curiosità: i dialoghi del film contengono appena un migliaio di parole in totale.

La bella addormentata nel bosco (1959)

Dopo il successo di Cenerentola nel 1950, Walt Disney decise di portare sul grande schermo una rivisitazione epica de La bella addormentata nel bosco. Il risultato resta uno dei più grandi capolavori dello studio in termini di animazione, ricco di personaggi profondi, ambientazioni evocative e un finale letteralmente da favola. “La bella addormentata nel bosco”, dichiarò Walt nel 1959, “è il miglior film che abbiamo mai realizzato”.

Curiosità: la principessa Aurora/Rosaspina compare per meno di 18 minuti nei 76 totali del film.

La carica dei 101 (1961)

Walt Disney era un grande amante dei cani, quindi non sorprende che questa classica commedia ricca di emozioni forti sprigioni un fascino speciale. La carica dei 101 rappresentò soprattutto una sfida tecnica: secondo Disney, nei 113.760 fotogrammi del film compaiono circa sei milioni e mezzo di macchie.

Curiosità: la scena del “telegrafo del crepuscolo” ospita un breve cammeo di personaggi tratti da Lilly e il vagabondo.

    Disney+

    Intrattenimento senza confini

    VEDI

Disney+ si integra alla perfezione con Apple TV, che riunisce in un’unica app tutti i film e le serie dei tuoi sogni.